• Caronte 1
  • Liberty
  • frazzetto
  • caronte 1
  • Liberty
  • frazzetto

[pth_facelivevideos pageid="482197051952586" width="294" height="524"]

  • CAF Milazzo 1
  • CAF
  • caronte 1
  • Caf Milazzo 2
  • CAF 2
  • caronte 1

  • caronte  1
  • caronte 1

Messina - cronaca

Cateno De Luca chiude lo sciopero della fame ed attacca i 5stelle. Alle Città Metropolitane i soldi del fsc.

 Il Sindaco della città metropolitana di Messina, Cateno De Luca, ha completato la sua protesta e posto fine allo sciopero della fame per le notizie, in qualche modo rassicuranti, che sono arrivate da Palermo. L'Assemblea Regionale Siciliana ha infatti votato un ordine del giorno con il quale si impegna all'utilizzo di 350 milioni del Fondo Sviluppo e Coesione per le ex province siciliane. In pratica, quanto richiesto dal Sindaco metropolitano De Luca che, dopo avere avuto comunicazione della notizia ha dichiarato: " Prendo atto dell'approvazione all'ARS dell'ordine del giorno che prevede l'utilizzo di 350 milioni di euro del Fondo Sviluppo e Coesione (Fsc) in favore delle ex Province Siciliane ed evitare il dissesto finanziario. Termina la mia barricata a Palazzo dei Leoni e sospendo contestualmente lo sciopero della fame. Sono molto soddisfatto, perché aldilà dei toni, c'è sempre un momento in cui la vera politica prevale sugli egoismi e sulle posizioni di principio non utili alla Sicilia e i siciliani". La giornata di oggi vede protagonista ancora lo stesso De Luca che risponde ai deputati dei 5stelle. Dal M5S ieri erano arrivati strali contro De Luca che risponde così: "Mi rivolgo ai deputati messinesi del M5S, Valentina Zafarana e Antonio De Luca: ancora siamo in attesa che il vostro Sottosegretario, Alessio Villarosa, risolva il problema delle ex Province siciliane. Si era data come scadenza il 31 Marzo ma come è sotto gli occhi di tutti, non solo non si è risolto nulla, ma si ha anche l'ardire di continuare a fare cecchinaggio politico, utile solo a picconare le macerie di quel che resta delle ex Province". A riferirlo è il Sindaco della Città Metropolitana, on. Cateno De Luca, il quale aggiunge: "Avrebbero dovuto tacere visto che sono la principale causa del collasso di Città Metropolitane e Liberi Consorzi, invece, quasi con sadico egoismo, continuano a godere se non si raggiungono gli obiettivi. Provenienti dalla scuola del 'tanto peggio, tanto meglio', anche quando facciamo un passo in avanti per sostenere il bene comune, cercano di insabbiare l'ovvio con l'improbabile, per l'appunto con scorrette azioni di sommario cecchinaggio. Ne prendiamo atto ma andiamo avanti. Per dovere di cronaca, oggi, al vertice di Palazzo d'Orleans tra ANCI Sicilia e Governo alle ore 12, ci sarò pure io, contrariamente a quanto qualche malalingua aveva insinuato".

Commenti offerti da CComment

Articoli relazionati

Nessun articolo relazionato


REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833