• CAF
  • Alioto
  • milauto
  • CAF 2
  • alioto farmacia
  • milauto

[pth_facelivevideos pageid="482197051952586" width="294" height="524"]

  • CAF Milazzo 1
  • Officine 1
  • Imm 004
  • Caf Milazzo 2
  • officine 2
  • Da Vinci

  • TIRONCINO

Milazzo - cronaca

Milazzo. Rifiuti condominiali?. La soluzione c'è dal 2013. Nel regolamento igiene urbana.

Nell'ottobre del 2013 il Comune di Milazzo adotta il regolamento di igiene urbana, assente fino ad allora e, prevedendo che i successori non avrebbero dato seguito a quanto previsto dalle Ordinanze del Presidente della Regione, avevano già inserito alcune norme generali sulla raccolta porta a porta. Norme che rimandano ai contratti di servizio per gli aspetti tecnici ed operativi e che indicano comunque una soluzione per quei condomini che hanno difficoltà a tenere in aree interne i rifiuti differenziati o hanno difficoltà nella gestione degli stessi. Richiedere un'area esterna al condominio, su suolo pubblico, con tassa di occupazione e la realizzazione di spazi coperti che consentono di collocare i contenitori all'esterno ed agli operatori di poter recuperare i rifiuti  senza creare problemi ai condomini o averne loro. Un sistema già in uso in parecchie città italiane proprio per andare incontro alle esigenze dei cittadini e dei condomini in generale. Un modo per tenere pulito anche sulla strada dove oggi la spazzatura regna sovrana. Nel regolamento di igiene urbana non si da indicazione su chi deve o meno uscire i rifiuti condominiali, rimandando l'operatività al regolamento successivo, quello non fatto nel 2016. Peccato che l'Amministrazione Formica abbia dimenticato si dare questa indicazione agli amministratori di condominio nella riunione di alcuni giorni fa al Comune. A meno che non abbia altre soluzioni che avrebbe potuto trasferire in un regolamento ad hoc, che continua a non essere predisposto, o avrebbe potuto dare agli amministratori direttamente. Si parla di raccolta di olio, pile e batterie , toner e tanto altro. Tutte da applicare prima dell'avvio definitivo del porta a porta ma che neanche è stato discusso con i commercianti, salvo tirarlo fuori adesso quasi a voler giustificare tutti gli errori fatti. Nel regolamento di igiene urbana, di soluzioni ce ne sono anche per tanti altri problemi legati al fiasco della raccolta porta a porta varato dalla Giunta del Sindaco Formica, ma di quel regolamento, che andava adeguato, il primo cittadino e l'assessore all'ambiente conoscono solo le norme sanzionatorie. Che però non sarebbero scattate se il Comune avesse informato su tutte le possibilità offerte ai cittadini ed avesse applicato quanto previsto da quel regolamento.  Come sempre si tende a scaricare su altri le gravi lacune e le carenze dell'Amministrazione in carica ma si nascondono o si sconoscono le soluzioni praticabili per i problemi esistenti. 

Commenti offerti da CComment

Articoli relazionati

Nessun articolo relazionato


REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833