• Onde Sonore
  • studio dentistico
  • frazzetto
  • Onde sonore
  • studio dentistico
  • frazzetto

[pth_facelivevideos pageid="482197051952586" width="294" height="524"]

  • CAF Milazzo 1
  • CAF
  • onde sonore
  • Caf Milazzo 2
  • CAF 2
  • onde sonore

  • onde sonore
  • onde sonore

Milazzo - cronaca

Milazzo. Videosorveglianza e Foto Trappole. Quattro anni di fallimenti, il nuovo tentativo di essere -città normale-.

Non è mai stato funzionante il sistema di Videosorveglianza già installato con 32 telecamere, il Comune pensa però di ampliare il sistema con un progetto inviato al Ministero per poter essere finanziato. Così, con un impianto che da due anni avrebbe dovuto essere di supporto per un maggior controllo del territorio e che invece non ha mai fornito indicazioni utili ad impedire che la città si trasformasse in micro discariche, fosse protagonista di atti di vandalismo rimasti impuniti e così via discorrendo, nelle stanze del palazzo si è pensato di ampliare il nulla cosmico. Sarebbe stato opportuno invece fare quanto necessario per rendere finalmente funzionante l'attuale sistema di videosorveglianza per il quale è esistente un regolamento che ha anche detto come si sarebbe dovuto svolgere il tutto. Si sono spesi anche soldi, tanti, per manutenzione, ma ad oggi nessuno ha ritenuto opportuno chiarire perchè la Videosorveglianza in città non ha mai funzionato. Doveva esserci la cabina di regia dai Vigili Urbani con tanto di stanza dedicata e Maxi monitor di visione, ma pare che tale compito non sia mai stato assolto. Di certo nel nuovo organigramma  delle funzioni da svolgere, fornito dal Corpo di Polizia Municipale, non è riportato il controllo della videosorveglianza e tanto meno il personale che dovrebbe esserne addetto  Una città lasciata in mano a chi ha voluto fare quello che più gli garbava. Senza parlare della perla delle foto trappole. Acquistate in due riprese, nel corso del 2018 non hanno mai funzionato. Una volta le immagini non erano nitide, un'altra invece le batterie si scaricavano rapidamente. oggi si parla di un ritorno delle foto trappole ,sarebbe più corretto dire che per la prima volta e dopo tre tentativi forse, questa sarà quella buona per riuscire a porre un argine al proliferare di discariche a cielo aperto a Milazzo. Roba che in Italia ci si sarebbe dimessi dalla poltrona politica per incapacità a gestire un settore che richiede azioni che vanno oltre la semplice manovalanza. A Milazzo tutto è rimasto nella normalità perchè avere la città sporca, vandalizzata e resa a volte invivibile,  sembra quasi un fatto normale dopo quattro anni di tentativi falliti ed annunci roboanti prontamente smentiti dai fatti. Con il costo del servizio rifiuti  che però è lievitato arrivando quasi al doppio di 5 anni fa ed il controllo del territorio abbandonato al proprio destino. 

Commenti offerti da CComment

Articoli relazionati

Nessun articolo relazionato


REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833