• Caronte 1
  • Liberty
  • frazzetto
  • caronte 1
  • Liberty
  • frazzetto

[pth_facelivevideos pageid="482197051952586" width="294" height="524"]

  • CAF Milazzo 1
  • CAF
  • caronte 1
  • Caf Milazzo 2
  • CAF 2
  • caronte 1

  • caronte  1
  • caronte 1

Cucina e gusto

Cooking Blogger. La "Calamarata" di Rita Fornelli è la ricetta della settimana.

A cosa pensate se dico calamarata? Con il termine calamarata si fa riferimento sia ad un formato di pasta, una via di mezzo tra i mezzi paccheri e le mezze maniche lisce e senza rigature, che ad un primo piatto a base di pesce tipico della cucina partenopea. È un piatto straordinario, perfetto in estate, ma anche per tutto il resto dell’anno, dove la pasta, i pomodorini e i calamari si sposano alla perfezione creando un connubio che richiama i sapori e gli odori della nostra cucina mediterranea.

Tornando al nostro formato di pasta, il nome “calamarata” deriva dalla somiglianza agli anelli di calamari con i quali viene condita, tanto che quando il piatto è pronto da mettere in tavola risulta difficile distinguere la pasta dal pesce. Questo formato è tipico della pasta di Gragnano, la città della pasta e del panuozzo. Secondo la tradizione partenopea è un piatto che viene preparato durante i pranzi o le cene delle grandi occasioni, come il Natale, il Capodanno o la Pasqua. Questa ricetta di pesce, estremamente gustosa, è talmente semplice che dovrebbe essere impossibile commettere errori e richiede una cottura velocissima.

Come ogni preparazione esistono diverse varianti, a seconda dei gusti, ma io vi proporrò l’originale napoletana a cui daremo un tocco chic e scenografico finendo la cottura in forno così come fanno in tanti ristoranti.

Ingredienti per 4 persone: · Pasta formato calamarata 400g · Peperoncino fresco 1 · Vino bianco 50ml · Calamari o totani 600g · Prezzemolo tritato un mazzetto · Pomodorini ciliegino o datterini 300g · Olio extravergine d’oliva 20g · Aglio 1 spicchio (intero o tritato) · Sale q.b. · Concentrato di pomodoro doppio 25g

Preparazione: Lavare e pulire i calamari sotto l'acqua fredda, togliendo la testa, gli occhi e il becco, pulendo la parte interna della sacca e privandoli della loro pelle. Tagliarli ad anelli all’incirca dello stesso spessore della pasta. In una padella capiente mettere l’olio con l’aglio e far rosolare leggermente, aggiungere il doppio concentrato di pomodoro, a seguire gli anelli di calamari, sfumateli con il vino e unitevi i pomodorini tagliati a metà. Salate il tutto e lasciate cuocere per almeno una ventina di minuti. Nel frattempo mettere la pasta a lessare in abbondante acqua salata, scolarla al dente e unirla al sugo con qualche cucchiaio di acqua di cottura. Mantecare per qualche minuto, condire con un filo d’olio e con una generosa manciata di prezzemolo. Creiamo dei pacchettini monoporzione con la carta forno, sigilliamo per bene inforniamo a 180° per 10 minuti.

Commenti offerti da CComment

Articoli relazionati

Nessun articolo relazionato


REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833