• CAF
  • Alioto
  • milauto
  • CAF 2
  • alioto farmacia
  • milauto

[pth_facelivevideos pageid="482197051952586" width="294" height="524"]

  • CAF Milazzo 1
  • Officine 1
  • Imm 004
  • Caf Milazzo 2
  • officine 2
  • Da Vinci

  • TIRONCINO

Moda e società, pedagogia

Come spiegare la Pasqua ai bambini?

Si avvicina la Santa Pasqua e, se spiegare il Natale ad un bambino è cosa semplice e piacevole, a parlar della Pasqua si fa fatica, soprattutto se il nostro bambino è molto piccolo. Ma perché la Pasqua è così difficile da raccontare? Perché innanzitutto si parla di sofferenza e di morte, concetti che di per sé hanno poco a che fare con la gioia dell’infanzia e con la spensieratezza di un bambino; in secondo luogo perché, spiegare la Resurrezione, risulta particolarmente complicato, dato che si tratta di uno dei misteri della fede che affascina l’uomo da 2000 anni.
Rendiamoci conto che alcuni eventi pasquali, in primis le manifestazioni del Venerdì Santo, possono incutere dubbi e paure nel bambino. Quindi, a prescindere dal fatto che i genitori coltivino la fede oppure no, è bene fornire gli strumenti adeguati ai bambini per comprendere la Pasqua, naturalmente modulati in base all’età. Ai bambini piccoli, in età prescolare, cerchiamo di offrire una spiegazione della Pasqua pratica, lineare e quanto più possibile semplice: nel farlo ricordiamo che i più piccoli ancora non comprendono il significato religioso di tale festa e che essa per loro rappresenta solamente l’occasione per ricevere regali, aprire uova di cioccolata e fare lavoretti all’asilo.
Dunque, come possiamo far comprendere in modo semplice la Pasqua ai bambini?
Ecco alcuni consigli pratici:
1. Raccontare
La spiegazione e la riflessione della Pasqua può essere un ottimo spunto ed un buon inizio per trasmettere degli insegnamenti pratici, reali e quotidiani; ciò lo si può fare tramutando tutto il racconto storico – religioso in una semplice favoletta o in una narrazione. È fondamentale che i genitori non siano teologici nel raccontare gli avvenimenti ma pratici e facilmente comprensibili: in tal modo il bambino avrà un approccio più sereno rispetto alla spiegazione puramente religiosa, che avverrà poi quando il piccolo sarà in grado di comprendere la concezione astratta delle cose. Raccontiamo quindi gli ultimi momenti della vita di Gesù, facendo riferimento agli episodi concreti. Racconteremo i fatti che sono facilmente comprensibili e dei quali si possono trovare immagini. L’ultima cena, la cattura da parte dei soldati romani e il processo dei sommi sacerdoti davanti a Pilato sono scene che desteranno sicuramente la curiosità del nostro piccolo.
2. Disegnare
Proponiamo al bambino di disegnare gli episodi della storia di Gesù che gli abbiamo narrato . Facendo un disegno e colorandolo, il bambino razionalizzerà maggiormente gli eventi della Pasqua e sarà anche in grado di raccontarli a sua volta.
3. Spiegare i simboli della Pasqua
La Pasqua è ricca di simboli e i bambini sono ne sono spesso incuriositi. Ecco i principali simboli pasquali e il loro significato, così non ci troveremo impreparati alle eventuali domande dei nostri bambini:
Ulivo: simbolo della Pace;
Colomba: simbolo dell'inizio di una nuova vita,la Resurrezione;
Coniglio: animale fertile che in primavera si sveglia dal letargo, rappresenta la vita che si rinnova;
Uova: rappresenta l’inizio di una nuova vita;
Campane: sono gli strumenti che trasmettono velocemente e con gioia il "lieto annuncio" della Resurrezione.
4. Parlare di sentimenti.
Parliamo anche di sentimenti. Gesù ha sofferto, ha pianto, è stato tradito, i suoi amici gli hanno voltato le spalle ma lui è così buono che li ha perdonati. Parliamo del saper perdonare , dell’importanza di essere leali, della generosità verso gli altri. Nella storia di Gesù ci sono tanti insegnamenti che possiamo trarre per la nostra vita , il cui valore non tramonta mai e che va a prescindere dalla fede di ognuno e dalla religione. La storia di cui parleremo ai bambini non sarà solo la storia di un Dio ma di un grande uomo.
Per concludere direi:
Buona Pasqua cari lettori!
Donatella Manna

 

Commenti offerti da CComment

REDAZIONE

Pippo Midili

Pippo Midili

Direttore responsabile
Gianfranco Pensavalli

Gianfranco Pensavalli

 
Fortunato Marino

Fortunato Marino

Gianpaolo Piccolo

Gianpaolo Piccolo

Reparto Sport
Simone Barbaro

Simone Barbaro

Rubriche
Francesco D'Amico

Francesco D'Amico

Fabio Piccolo

Fabio Piccolo

Rossella Trimarchi

Rossella Trimarchi

Milena Cascio

Milena Cascio

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

Web architect
Laura Sidoti

Laura Sidoti

Graphic Designer
Dario Massi

Dario Massi

Digital Strategist, SEO

 


© 2015 - 2016 - All rights reserved - Associazione "Il Diario Metropolitano"
Via Cumbo Borgia, 57 - 98057 Milazzo (Me) | Tel. 090 9282074 - CF/P.IVA 03392860833